Indicazioni S.A.RE.


Sono le Regioni e le Province Autonome che definiscono le modalità per effettuare la trasmissione delle comunicazioni obbligatorie e che stabiliscono le regole e le soluzioni per accreditarsi.

In Valle d’Aosta il sistema S.A.RE. (Semplificazione Amministrativa in Rete), già sperimentato dalla Regione Emilia Romagna, è il sistema informatico che dev’essere utilizzato da tutti i datori di lavoro, pubblici e privati, dalle agenzie di somministrazione, dai soggetti abilitati, per inviare telematicamente ai Centri per l’impiego le comunicazioni di instaurazione, trasformazione, proroga, variazione e cessazione dei rapporti di lavoro.

Il sistema S.A.RE. smista i file delle comunicazioni obbligatorie pervenuti al nodo di rete regionale sia al Centro per l’Impiego competente sia al Sistema Informativo Lavoro nazionale che provvederà ad inviare le informazioni agli altri Enti destinatari, INPS, INAIL, DPL e DRL, Prefettura-UTG, permettendo così di assolvere all’obbligo previsto dalla norma con un’unica comunicazione al servizio S.A.RE. con cui si è convenzionati.

Gli utenti, per effettuare la trasmissione delle comunicazioni obbligatorie ai servizi regionali competenti della Valle d’Aosta possono scegliere di:

utilizzare il software SARE Client, applicativo fornito gratuitamente dalla Regione Autonoma Valle d'Aosta, software che può essere installato su di un personal computer dell'impresa per la predisposizione del tracciato, assistita da istruzioni ed utility.
 
inviare le comunicazioni obbligatorie “on line”: tale modalità consente di espletare la compilazione della documentazione necessaria e l’inoltro delle comunicazioni attraverso Internet. Le funzionalità Web consentono, oltre a gestire il servizio a livello di adempimenti, anche di monitorare e quindi controllare ed aggiornare i dati sia da parte della Regione sia da parte dei datori di lavoro che hanno accesso al servizio.
 
utilizzare un proprio applicativo gestionale che rispetti comunque le specifiche tecniche previste dal sistema per l’invio delle comunicazioni obbligatorie.

Ogni modalità di trasmissione assicura l’acquisizione dei file relativi alle comunicazioni obbligatorie, il controllo formale, l’emissione contestuale della ricevuta dell’avvenuto invio.

Nel periodo transitorio, dall’11 gennaio 2008, data di entrata in vigore del Decreto, al 29 febbraio 2008, i datori di lavoro potranno ancora avvalersi della comunicazione cartacea.

Sia nel caso di comunicazione telematica che di quella cartacea, i soggetti obbligati ed abilitati dovranno utilizzare esclusivamente i nuovi modelli unificati, specifici per tipologia di comunicazione e compilati in tutti i campi previsti come stabilito dal relativo decreto Interministeriale, che potranno essere scaricati dal sito del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale.